Carrello
Prodotto Prodotti (0) (vuoto)

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
$0.00 Totale

Pagamento

Mailly Blanc de Pinot Noir Champagne Grand Cru

$36.33

Disponibilità: Disponibile


100% Pinot Noir dalle seguenti parcelle: Les Crayats, Les Coutures, Les Chalois...

- +

Si tratta di uno champagne ottenuto da una miscela di diverse parcelle situate a Mailly classificate come Grand Cru tra i 17 villaggi in cima alla carta della qualità degli champagne, tutti al di sopra dei circa 300 villaggi che hanno diritto alla denominazione "champagne" per i vini raccolti in questa zona di produzione prestigiosa ma chiusa.

Le uve sono raccolte a mano e selezionate nella sala di vendemmia.

La cuvée viene poi imbottigliata e messa in cantine profonde chiamate "crayères" e messa su listelli per perfezionare il suo invecchiamento a contatto con il sughero per favorire lo scambio con l'aria

Al naso: sentori di sottobosco e felci seguiti da sottili note di frutta gialla come la pesca di vite.

Il palato è ben segnato dai frutti rossi come il lampone o la fragola, o anche l'amarena dei Paesi Baschi.

Abbinamento: come aperitivo, servito a 10-12°C in un flute a forma di tulipano con tartine di foie gras, anatra o oca. È anche perfetto con le capesante fritte con fleur de sel di Guérande o dell'Ile de Ré su un letto di porri, o con il rombo arrostito nel beurre blanc o su un Tandoori.

Formato : 750ml
Grado alcolico : 12°
Appellation : Champagne Grand Cru
Millesime : Assemblage
Classification : Grand Cru
Qualità : Brut

Il villaggio di Mailly, che deriva dal latino Malliusacum, è stato classificato Grand Cru all'inizio del XIX secolo. È anche un villaggio circondato dai famosi Grands Crus di Ludes, Verzenay e Verzy ea 14 chilometri da Reims.

Dopo gli enormi danni provocati dalla guerra del 1870 sotto Napoleone III, la crisi della fillossera negli anni 1880-1900 e la prima guerra mondiale e soprattutto nella sua regione orientale e nella regione della Champagne dove il personale francese aveva stabilito il suo quartier generale, la crisi del 1929 arriva con il suo Giovedì Nero che si estenderà a tutti i Paesi e quindi mercati attivi o potenziali.

Per far fronte a questa crisi borsistica prima e finanziaria poi, alcuni viticoltori di Mailly la affronteranno e uniranno le forze. Hanno quindi fondato la Société de Producteurs de Mailly Champagne e hanno deciso di produrre vini champagne dalle proprie uve del loro villaggio classificate come Grand Cru.

Ad oggi, la tenuta di Mailly dispone di 70 ettari nel villaggio Grand Cru di Mailly, situato nel centro del Parco Naturale della Montagne de Reims.

In accordo con la normativa, Champagne Mailly Grand Cru produce i suoi champagne solo con Pinot Nero per il 75% e Chardonnay per il 25%.

Al piano seminterrato, la casa ha 7 piani di cantine e 1 chilometro di cave di gesso e alcune delle sue cantine furono scavate nel gesso dal 1929 al 1965 dai viticoltori fondatori che contemporaneamente costruirono cantine a volta ideali per l'invecchiamento.

5 1

Le migliori vendite che anche i clienti hanno apprezzato